mercoledì 23 dicembre 2015

BUDINO CIOCCO VANIGLIA MU MU - senza glutine


Merenda fatta in casa, ma sempre biscotti e torte... e se proponessi del budino? Si ma goloso e divertente??? Velocissimo da fare??? Ecco allora l'ispirazione dalla pubblicità che in quel momento passava in tv...  Mamma me li fai i MU MU? E che domanade...certo orsetta del mio cuore! Poi però non mangiarli tutti oggi eh!
E così un'altra ricetta da proporre per tutte le mamme che vogliono fare felici i loro bimbi con delle merende fatte in casa come si faceva una volta, certamente senza conservanti , aromi e coloranti vari.. cucchiaio di legno e via che si cucina! 

Per 8 bicchierini tipo shot ( insomma quelli da grappa per intenderci)

INGREDIENTI:
  • 100 gr zucchero
  • 1/2 lt latte
  • 1 stecca vaniglia
  • 25 gr maiazena ( fecola di mais oppure potete usare fecola di patate)
  • 1 uovo
  • 30 gr cacao amaro in polvere
PROCEDIMENTO:

In un pentolino antiaderente mescolare energicamente, con un cucchiaio di legno, lo zucchero e l'uovo, aggiungere poi  la maiazena e miscelare bene il tutto, nel frattempo fate scaldare il latte con la bacca di vaniglia fino quasi al bollore.
 









A questo punto unite il latte all'impasto mescolando molto velocemente in modo da sciogliere eventuali grumi. 
Rimettete il composto a fuoco dolce continuando a mescolare fino a che lo vedrete addensarsi.
 
 
A questo punto la vostra "crema  budino" è pronta, dividetela in due parti in una delle quali aggiungerete il cacao in polvere setacciato.
A questo punto avrete i due gusti da unire nei bicchierini aiutandovi con un cucchiaino, alternando la vaniglia al cioccolato in modo da realizzare le famose macchie della mucca MU MU!

Mettere in frigorifero per mezz'ora ...ma se ve la devo dire tutta noi non abbiamo resistito ed un paio ce li siamo slappati ancora tiepidi.

CIOCCOLATA CALDA IN TAZZA HOME MADE + PENSIERINO DI NATALE

 
I giorni che portano al Natale sono volati, non ho avuto il tempo materiale per dedicarmi un pochino di più al Blog, avrei voluto postare un sacco di cose ma ....pazienza, la vita è così, piena di alti e bassi... quindi confido nel superpotere delle mutande rosse di capodanno per augurare a tutti un Natale sereno con le persone del cuore e già che ci siamo aggiungo pure un augurio per l'anno nuovo che porti speranza in questo strano ma strano mondo.

Cosa c'è di più bello nel regalare qualcosa fatto con amore  ?

Detto questo oggi vi racconto un'idea molto carina passatami dalla mia amica e fantastica Blogger ELENA che ha proposto nella sua Cucina di Nuccia 
Il "PREPARTO" facilissimo  da realizzare per preparare tazze di cioccolata calda come se non ci fosse un domani!Ovviamente ho rielaborato a nostro gusto con ottimi risultati.
Si sa che in casa siamo golosi e quando Margherita ha detto che ne voleva ancora è stato il definitivo "sì" per riproporre anche questa ricetta!
Visto il periodo economico assai duro ho deciso che per Natale avrei sfruttato questa proposta di Elena anche per i miei pensierini, quindi qui di seguito trovereta la mia versione di cioccolata calda in tazza  in stile Ciobar che piacerà a grandi e piccini! Io l'ho regalata confezionandola in barattoli di vetro reciclati che ho decorato in stile Shabby Chic...un LAVORONE  ma sono assolutamente soddisfatta!

Per circa 15 tazze  con 25gr di preparato a tazza ( 3 cucchiaini colmi) +120 gr latte

INGREDIENTI : 
  • 100 gr CIOCCOLATO FONDENTE almeno al 50%
  • 75 gr CACAO AMARO IN POLVERE
  • 80 gr FECOLA DI PATATE
  • 130 gr zucchero di canna ( oppure zucchero semlato 100 gr)
 

PROCEDIMENTO:
In un MIxer tritate ad impulsi finemente la cioccolata messa a pezzetti, aggiungere le altre polveri ( zucchero , fecola e cacao) e continuare a tritare fino a quando le polveri si saranno mescolate bene....è PRONTA!

Facile no?
Adesso basta mettere il preparato nei barattoli di vetro ( i miei delle marmellate erano abbastanza piccoli quindi ci stava poco più di metà composto) ed il gioco è fatto!

Provate a realizzare una cioccolata al micronde:
25 gr preparato
120 gr latte

Stemperate in una tazza a freddo tre cucchiaini colmi di preparato ( circa 25 gr) con 120 gr di latte. Mettetela nel microonde massima potenza per 30 sec. mescolate bene con un cucchiaino e rimettete la tazza nel micronde per altri 40/50 sec ( dipende dalla potenza del vostro apparecchio) ed il gioco è fatto!
Metodo classico
In un pentolino antiaderente stemperate a freddo con il latte la quantità necessaria di preparato. Fate cuocere a fuoco dolce continuando a mescolare fino a che non avrà raggiunto la densità desiderata.

UN SUGGERIMENTO SPECIALE PER I VOSTRI DONI NATALIZI PORTATOMI DA MIA FIGLIA PER LA RECITA DELL'ASILO E CHE TROVO STRAORDINARIO COME LO SONO  SUE MAESTRE!!!!

Al tuo nemico, perdono
Al tuo avversario, tolleranza
Ad un amico, il tuo cuore
A te stesso, rispetto
Ad ogni bambino, un buon esempio
A tutti, la Carità


BUONE FESTE DALLA FAMIGLIA DEGLI ORSI!











martedì 24 novembre 2015

RISOTTO ALLA ZUCCA

 
Continua la sagra della zucca, ma come si fa a non usarla in questa stagione .... è la regina della tavola! Dolce e colorata, ricca di sali minerali e povera di calorie...golosa con gli abbinamenti giusti!
Questo risotto l'ho imparato da  Big Mama Orsa, nonna Ada, che con amore  cucina questo piatto  per accontentare tutti e Margherita chiede sempre il bis! 
La mia presentazione è stata ispirata da una mamma fantastica che ho conosciuto all'asilo e che ama cucinare per le sue bimbe! Grazie Manuela Ravenna!
Per 4 Persone
INGREDIENTI:
  • 1,5 LT brodo vegetale 
  • 250 GR RISO CARNAROLI
  • 10 GR BURRO PER IL SOFFRITTO + 30 PER LA MANTECATURA
  • 1 CUCCHIAIO DI OLIO evo
  • 1/2 CIPOLLA
  • 250 GR ZUCCA PULITA "DELICA"
  • 40 GR PARMIGIANO o GRANA PADANO 
PROCEDIMENTO:
In una padella larga e non molto alta far sciogliere i 10 gr di burro assieme al cucchiaio di olio , rosolare la cipolla tagliata fine fine, appena sarà appassita tostare il riso assieme alla cipolla fino a quando i chicchi diventano trasparenti.
A questo punto aggiungere la zucca tagliata a pezzettini, mescolare per due minuti e poi coprire il riso con il brodo vegetale ( io lo faccio classico con carota cipolla e sedano, un pizzico di sale cotto per almeno 1/2 ora a fuoco lento  ma se avete fretta potete usare un dado bio)
La mia mamma mi ha insegnato a farlo tirare e a mescolare in continuazione, appena il liquido si ritira io compenso con un mestolo di brodo, avanti così per circa 20 minuti, assaggiate e se è cotto al punto giusto spegnete il fuoco, aggiungete il restante burro, il formaggio, mantecate aggiustate di sale se necessario e lasciate coperto per due minuti.
Servire il risotto all'onda cremosa magari con delle cialde di parmigiano oppure direttamente in una coppetta realizzata di cialda di formaggio come ha fatto Manuela...e buon appetito!!!!




La mia mamma mi ha insegnato a farlo tirare e a mescolare in continuazione e così io faccio, appena il brodo si ritira io compenso con un mestolo di brodo, avanti cos' per circa 20 minuti, assaggiate e se è cotto al punto giusto spegnete il fuoco, aggiungete il restante burro, il formaggio, mantecate mescolando e lasciate coperto per due minuti.
Servire il risotto all'onda cremosa magari con delle cialde di parmigiano oppure direttamente in una coppetta realizzata di cialda di parmigiamo come ha fatto Manuela...e buon appetito!!!!


PRESENTAZIONE DI MANUELA RAVENNA 
grazie per l'ispirazione !



CROSTATA ALLA MARMELLATA "NONNA VITTORIA"

 
Questa è la crostata dei bambini per eccellenza, ha la giusta consistenza, la fragranza, profumo che fa sognare, per merenda oppure a colazione è la carica di energia e di coccole che non può non essere condivisa! Inoltre volete mettere come si divertono i piccini ad impastare e a formare i rotolini?!?! Come frolla per questo tipo di preparazione la preferisco in assoluto, ovviamente potete arricchire con la marmellata che preferite, in questa versione la mia Orsetta ha voluto quella di fragole....golosastra!
Un impasto semplice , veloce che potete realizzare assieme ai vostri cuccioli, vedrete un risultato sempre perfetto !

teglia diam 26
INGREDIENTI:
  • 300 gr farina 00
  • 150 gr zucchero
  • 150 gr burro
  • 2 tuorli + 1 uovo intero
  • pizzico di sale
  • marmellata a piacere ( almeno 200 gr)
  • 5 gr lievito per dolci
PROCEDIMENTO:
Disporre a fontana la farina  setacciata assieme al cucchiaino di lievito, aggiungere burro a pezzetti , lo zucchero, l'uovo intero + tuorli ed  il pizzico di sale .
Impastare velocemente gli ingredienti fino ad ottenere un panetto omogeneo, ricoprirlo con la pellicola alimentare trasparente  e mettere in frigorifero per 1/2 ora ( a volte riesco a stenderla subito se  il burro non si ammorbidisce troppo durante la lavorazione dell'impasto ).
Stendere 2/3 dell'impasto sopra a della carta da forno con un pochino di farina, avvolgere la sfoglia sul mattarello e riposizionare il disco all'interno di una teglia da circa 26 cm di diametro.
Sistemare i bodi e tagliare nel caso l'eccesso di pasta, distribuire la marmellata e con il resto della pastafrolla formare le classiche striscioline per realizzare la griglia sulla superficie.
Infornare e cuocere a 170° per circa 40 minuti.
La casa  si  inebria dei profumi delle coccole delle nostre nonne.....









mercoledì 18 novembre 2015

GNOCCHI DI ZUCCA GORGONZOLA MASCARPONE NOCCIOLE E TIMO




Ecco qui nel dettaglio la ricetta facile e veloce degli gnocchi di zucca conditi con Gorgonzola mascarpone nocciole e timo.... saporita e golosa, perfetta in queste giornate uggiose autunnali , buon appetito!
Qui fa da padrona la gola di mamma orsa!

INGREDIENTI  X 4 PERSONE
  • 500 GR gnocchi di zucca come da ricetta ( qui )
  • 100 gr mascarpone
  • 50 gr gorgonzola
  • 30 gr nocciole tritate
  • 30 gr burro
  • sale qb
  • timo fresco a piacere
PREPARAZIONE:
In una padella antiaderente sciogliere a fuoco basso il mascarpone ed il gorgonzola assieme al burro, una volta formata la crema unire il timo e le nocciole, aggiustate di sale se necessario.
Versare gli gnocchi appena scolati e spadellare per un minuto, servire caldo magari con un buon bicchiere di vino rosso !! Questo piatto mette il buon umore anche in una giornata grigia e tempestosa :-D!



lunedì 16 novembre 2015

Necci toscani - crépes dolci vegane e gluten free di farina di castagne



 "vorrei aiutare tutti se è possibile: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi, esseri umani, dovremmo aiutarci sempre; dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo. Non odiarci e disprezzarci l'un l'altro." Charlie Chaplin - Il grande dittatore

I Necci li ho sempre mangiati alle sagre di Paese, qui tra Lunigiana e Garfagnana fanno a gara ad utilizzare la farina di castagne in ogni modo, la mia preferita è questa ma adoro anche ill castagnaccio!

I Necci vengono cotti nei tipici testi come in foto, messi sulla brace rovente magari di un camino, i miei diciamo sono più delle crepes perchè l'impasto , non avendo i testi, lo preparo con più acqua per renderlo più liquido  per distribuirlo meglio nella padella  mentre, con gli antichi attrezzi, verrebbe pressato tra una pala e l'altra quindi può rimanere più compatto.
La tradizione li vuole ripieni di ricotta semplice, io li arricchisco con del miele, oppure potete provare, come nel mio caso, con della nocciolata, della marmellata ( ho usato marmellata di fichi e marmellata di mirtilli) potete sbizzarrirvi , gusto unico, intenso e pieno di energia!!!

La farina di castagne è fonte di sali minerali, tra cui magnesio, zolfo, potassio (soprattutto), ferro e calcio, oltre al discreto contenuto di vitamine B1, B2, C e PP.
A seconda della farcitura possono essere un delizioso dessert vegano e magari impiegate per una colazione da campioni!
Per una decina di necci medio piccoli di circa 15 cm diam 
INGREDIENTI:
  • 150 GR FARINA DI CASTAGNE
  • 50 GR ZUCCHERO
  • 250 ML ACQUA
  • OLIO EVO q.b.
  • pizzico di sale
  • 1/2 patata
PROCEDIMENTO:
Unire la farina, lo zucchero ed il pizzico di sale, stemperare con una forchetta o con una frusta con dell'acqua versata poco alla volta  , fino al raggiungimento di una pastella simile a quella delle crèpes.

Scaldate una padella antiaderente, distribuite sulla superficie un goccio di olio aiutandovi  con la patata tagliata a metà.
Versate un mestolino o due cucchiai abbondanti di pastella nella padella bella calda, fate cuocere per un paio di minuti e poi giratela sul lato opposto e cuocete ancora per un paio di minuti fino a perfetta doratura.
 
Continuate in questo modo fino ad esaurimento della pastella.
Farcite i necci con ricotta oppure marmellata, miele, nocciolata... crema...insomma spazio alla fantasia !! Evviva le castagne!Evviva la tradizione culinaria dei nostri paesi!

mercoledì 11 novembre 2015

GNOCCHI DI ZUCCA - senza patate e uova - RICETTA BASE VEGANA

L'autunno.. che stagione meravigliosa! Tra i suoi colori e profumi porta  doni preziosi come le zucche!! Adoro il sapore dolce e la consistenza pastosa, noi le usiamo soprattutto per il risotto oppure per arricchire le zuppe di verdura, ma sono ottime anche le vellutate...Golosa orsa che sono tra i miei piatti preferiti ci sono i ravioli di zucca, ma quelli originari di Mantova che hanno amaretto e mostarda nel ripieno ricco di sapore agrodolce...la mia amica carissima nonchè sorella a distanza Alessandra me li ha fatti assaggiare la prima volta e ne sono rimasta rapita !
Ma da qualche tempo sogno dei soffici , delicati, golosi GNOCCHI!
Quindi mi chiedo se la stessa ricetta degli gnocchi di patate  possa anche essere riadattata con la zucca, facendo un po' di ricerca tra libri di cucina e web decido di provare e senza troppi rigiri di tastiera....erano SQUISITI!
Morbidi, leggeri , una nuvola!

Tra l'altro di per sè sono ipocalorici, poi lasciamo stare che li ho conditi con mascarpone gorgonzola, nocciole e timo !
Sono attimi pure semplici con burro e salvia oppure nella versione totalmente Vengan con olio extravergine di oliva, aglio, nocciole e timo.
Essù provate ed assaggiate!
L'IMPORTANTE E' IL TIPO DI ZUCCA E LA SUA COTTURA!!!
Per questo tipo di lavorazione sono indicate principalmente la zucca "Delica" o quella Mantovana " Cappello del prete" per la loro consistenza pastosa e poco fibrosa dal sapore molto dolce!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 500 gr POLPA DI ZUCCA PULITA "DELICA" o " CAPPELLO DEL PRETE" tipica del Mantovano
  • 100 GR FARINA 00
  • sale un bel pizzico GENEROSO DI SALE

martedì 10 novembre 2015

PANCAKES ALLA MELA E YOGURT GRECO - FRITTELLE LIGHT ALLA MELA



Facili , veloci, sani e gustosissimi!!!
Essendo  in continua  cerca di ricettine golose ma sane per la prima colazione della mia piccola orsetta del cuore, mi imbatto per caso in questo video del sito Nostro Figlio ricetta di Miralda Colombo, food blogger e autrice di libri di cucina per grandi e piccini.  ed è stato subito amore a prima vista!
Certo le modifiche le ho apportate a mio gusto e soprattutto per invogliare Margherita  che, come sempre, si diverte tantissimo a girare le frittelle nella padella, ma non mi aspettavo un tale successone !
Ce le siamo pappate senza sciroppo, con sciroppo, con zucchero a velo , con marmellata di mirtilli,,,insomma ce le rubavamo dal piatto!
Inoltre messe in un piatto ed avvolte in pellicola alimentare trasparente durano anche 2 giorni senza perdere la loro morbida consistenza ed il loro gusto profumato alla mela...ragazzi da rifare spesso per merenda e colazione!!

Per circa 10 frittelle da 10 cm di diametro

INGREDIENTI:
  • 125 GR FARINA ( io uso multicereali bio ma va benissimo anche 00)
  • 2 CUCCHIAI COLMI  DI ZUCCHERO DI CANNA 
  • 170 GR YOGURT GRECO  
  • 6 GR LIEVITO ISTANTANEO PER DOLCI
  • 1 UOVO
  • 1 MELA GOLDEN
  • 100 GR DI LATTE
  • 2 CUCCHIAI DI OLIO DI SEMI DI MAIS
PROCEDIMENTO :
In una ciotola unire la farina setacciata, lievito, zucchero e miscelare bene.
Aggingere l'uovo, lo yogurt, l'olio ed iniziare a mescolare il tutto con una
forchetta












aggiungere il latte a filo fino ad ottenere una bella pastella cremosa.

 

 
Dopo aver sbucciato la mela grattuggiatela come si fa per le carote filangè ed unitela al composto.
 
Mescolate ancora e se vi piace aggiungete cannella, vaniglia o scorza di limone ma  anche al naturale sono deliziose!
L'impasto adesso è pronto!

 
Scaldate una padella antiaderente che avrete leggermente unto con olio di semi.
Versate una cucchiaiata generosa e cuocete a fuoco basso per 3 o 4 minuti fino a che non si formeranno le classiche bollicine come in foto, controllate il livello di cottura  alzando la base inferiore della frittella e se ben colorita giratela.

 
 
 
Altri due minuti ed il gioco è fatto!!
Adesso davvero sbizzarritevi con gli abbinamenti farete felici i vostri bimbi ma vi garantisco la loro bontà nude e .....cotte :-D!