giovedì 27 aprile 2017

TORTA CIOCCOLATO PERA ED AMARETTI


C'era ancora  bisogno di un'altra ricetta al cioccolato ?? Si ! Finchè avrò la forza nelle dita per fermare le mie ricette preferite! Una fetta di torta al cioccolato spazza via il malumore, ti fa spuntare una bella faccia da pirla felice, sembra poco? A me no visto che per me diventa un antiansia naturale!
Ma passiamo a descrivere questa succulenta ricettina, vi assicuro che il risultato sarà una profumata torta al cioccolato dal "quid" leggero all' amaretto con un ripieno di morbida  pera. 
Il segreto è presto rivelato, la cottura preventiva dei pezzi di frutta fanno sì che che rimangano saporiti e della giusta consistenza, inoltre potete aromatizzarli a vostro gusto con cannella, vaniglia, rhum, io ho lasciato un leggero aroma di limone per via della mia piccola orsetta.
Gli amaretti sono quelli secchi tipo "Matilde Vicenzi", per intenderci, potete anche sostituire con farina di mandorle o di nocciole.
Allora accendiamo il forno e pasticciamo!

STAMPO A CERNIERA DIAM 24 CM

INGREDIENTI:
  • 700 GR DI PERA 
  • 200 GR CIOCCOLATO FONDENTE
  • 30 GR DI CACAO AMARO
  • 200 GR FARINA
  • 100 GR AMARETTI SECCHI
  • 4 UOVA
  • 150 GR DI BURRO
  • 100 GR ZUCCHERO SEMOLATO
  • 1/2 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 300 ML DI ACQUA ( OPPURE 150 DI ACQUA E 150 DI RHUM)
  • 70 GR DI ZUCCHERO PER CUOCERE LE PERE
  • 1/2 LIMONE 
  • UNA STECCA DI VANIGLIA ( OPZIONALE) oppure cannella

PROCEDIMENTO :
Lavate, sbucciate le pere , mondatele dai semi e tagliatele in senso longitudinale a fette spesse.

Le pere vanno adagiate delicatamente sul fondo di una pentola  e ricoperte con l'acqua, il succo di mezzo limone( lasciatelo pure dentro la pentola dopo averlo strizzato) i 70 gr di zucchero e la stecca di vaniglia , oppure cannella.
Cuocete a fuoco dolce fino alla totale evaporazione dei liquidi, adagiate su un piatto la frutta e lasciate intiepidire.


Nel frattempo fondete, a bagnomaria o al micronde, il cioccolato assieme al burro, lasciate raffreddare ed unitevi gli amaretti finemente tritati.



 Una volta amalgamati passiamo a montare le uova con lo zucchero con una frusta elettrica  per 10 minuti in modo da  ottenere una consistenza spumosa come per il pan di spagna, deve risultare almeno il triplo del volume iniziale.


Alla spuma di uova e zucchero aggiungete la fusione di cioccolato, burro e amaretti,  mescolate delicatamente cercando di non smontare.
Aggiungete a pioggia la farina, il cacao e la mezza bustina di lievito tutto precedentemente setacciato, mescolate sempre delicatamente .
 
 
Adesso creiamo la torta:
In uno stampo imburrato e infarinato ( io ho usato il cacao al posto della farina) versate metà dell'impasto e distribuitelo in modo uniforme aiutandovi con un cucchiaio, adagiatevi le pere una affianco all'altra  ricoprendo tutta la superficie , versate il resto dell'impasto e , sempre con l'aiuto di un cucchiaio, ricoprite la frutta e livellate.
Cuocete a 180° per circa 40 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.
Togliete dallo stampo, guarnite con zucchero a velo oppure fettine di pera...usate la fantasia, ma lo spettacolo lo avrete una volta affettata ! Pere morbide al centro  che vi fanno l'occhiolino !
ps. Le manine decorative sono ovviamente della mia orsetta !!






















martedì 4 aprile 2017

TORTA AGLI ALBUMI CIOCCOFLUFFA SENZA BURRO

 


Volevamo stupirvi con effetti speciali .... ma come spesso accade le cose semplici sono spesso le più buone, così come questa torta leggera, semplice, cioccolatosa e con pochi grassi. La mia Orsetta golosa se l'è sbaffata sia a colazione che a merenda, quale miglior  giudice?
Anche qui partiamo con ingredienti che tutti abbiamo in casa, inoltre ottima ricetta per recilcare gli albumi, niente burro o latticini, potete sostituire lo zucchero bianco con quello di canna grezzo, verrà ancora più saporita! 
la sua sofficità vi sorprenderà perchè dura almeno tre giorni e , per gustarla al meglio, potete accompagnarla con una crema inglese oppure arricchirla con goccine di cioccolato ed anche pezzi di frutta o semplicemente cospargere la superficie con zucchero a velo.
Per accontentare Margherita ho voluto ricoprirla di glassa al cioccolato  all'acqua, rimane saporita e meno grassa di quella realizzata con la panna, che non disdegno affatto, ma non sempre si può eccedere :-D!
La teglia deve essere alta, io ho usato una da ciambella di circa 24 di diametro, ungetela bene ed infarinate prima di versare l'impasto. 
Cuocete nella parte bassa del forno, 30 minuti sono perfetti ma mai sottovalutare la prova stecchino che deve risultare asciutto!
Siete pronti? Allora pasticciamo assieme!

 teglia tipo ciambella da 24 diam.
INGREDIENTI:
  • 170 g di albumi (di  circa 5/6 uova )
  • 170 g di zucchero semolato
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 175 g di farina tipo 00
  • 150 g di acqua
  • 30 g di cacao amaro
  • una bustina di lievito per dolci
PER LA GLASSA al cioccolato all'acqua :
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 50 gr di acqua
  • 25 gr zucchero a velo 
PROCEDIMENTO:
In una ciotola capiente versate l'acqua , l'olio e lo zucchero  , mescolate bene  e fate sciogliere lo zucchero  

Versare la farina setacciata assieme al cacao ed alla bustina di lievoto per dolci, incorparate fino ad ottenre un impasto liscio.



Montate gli albumi a neve ben ferma aiutandovi con due gocce di limone ed un pizzico di sale, incorporateli all'impasto al cacao in modo molto delicato compiendo con il cucchiaio dei movimenti circolare dal basso verso l'alto per non smontare il composto.







Versate il tutto dentro alla teglia ben unta ( olio o burro)  ed infarinata.

Cuocete per 30 minuti a forno caldo a 175°, sempre valida la prova stecchino!

Sfornate e lasciate raffreddare prima di sformare la torta.

PER LA GLASSA AL CIOCCOLATO ALL'ACQUA:
Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria o al micronde, a parte scaldate i 50 gr di acqua fino al bollore, togliete dal fuoco ed aggiungete lo zucchero a velo, avendo cura che si sciolga perfettamente.
Adesso con pazienza unite un cucchiaino alla volta l'acqua al cioccolato, mescolate e fate assorbire, all'inizio il composto di rapprenderà quasi a diventare duro, non vi spaventate continuate ad aggiungere un cucchiaino alla volta di acqua calda e piano piano si formerà la consistenza della glassa come in foto.



DOPO
DOPO
PRIMA








Adesso siete pronti per la colata di cioccolata ( fa pure rima).
Dopo aver sformato la vostra ciambella , versate la glassa sulla superficie in modo da far colare l'eccesso sulle pareti esterne, goloso vero?

Un bel bicchiere di latte freddo, magari di riso o di avena, per gli intolleranti ai latticini e buona merenda!!!
Io intanto mi lecco le dita sporche di cioccolato !