giovedì 19 marzo 2015

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE A MODO MIO ! Ricetta base crema pasticcera

Ho voluto preparare una colazione speciale per la "Festa del papà" , ovviamente Papà Orso se la merita tutta perchè è molto paziente e buono ma anche golosone!
A modo mio,  primo perchè la vera ricetta delle Zeppole non ho ancora capito quale sia, ci sono mille varianti , tant'è che si è accesa una grande discussione tra me e Big Mama Grizzly se fossero meglio fritte, con il lievitino oppure con la pasta choux!
Secondo perchè abbiamo lavorato a gusto nostro casalingo e non da pasticceria :-).
Alla fine ha prevalso il poco tempo a disposizione ed il buon senso, quindi ci siamo messe all' opera e devo dire che sono venute buonissime, ricche e golose, inoltre le ha realizzate quasi tutte l' orsetta Margherita che si è divertita un mondo con il saccapoche !
Sicuramente con gli attrezzi giusti sarebbero venute più da vetrina, quindi diciamo che la presntazione forse non è da manuale, ma quando hai realizzato dei pasticcini con la tua cucciola il valore aggiunto è stratosferico!

BUONA FESTA DEL PAPA'!

INGREDIENTI PER UNA 15 DI ZEPPOLE:
PER LA PASTA CHOUX
  • 160 GRAMMI DI BURRO
  • 250 ML DI ACQUA
  • 250 GR FARINA
  • UN PIZZICO DI SALE
  • 5 uova ( dipende dalla grandezza, l'importante è aggiungerne una alla volta così potrete verificare la densità dell'impasto, quando forma il classico filo o coda ed è morbido allora è pronto)
PER LA CREMA PASTICCERA

  • 400 ML DI LATTE INTERO
  • 130 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
  • 20 GR DI FARINA 00
  • 25 GR DI AMIDO DI MAIS
  • 4 TUORLI
  • SCORZA DI LIMONE
PROCEDIMENTO: 
pasta choux per bignè
Lavorare di olio di gomito per realizzare la pasta choux senza una planetaria!

 
In un tegame unite burro ed acqua e fate sciogliere a fuoco medio.

Togliete dal fuoco ed aggiungete la farina setacciata ed il pizzico di sale lavorando con un cucchiaio di legno fino a totale assorbimento.

 





A questo punto con vigore mescolate il composto sempre con il cucchiaio di legno rimettendo il tegame sul fuoco basso fino a quando il composto si  staccarà perfettamente dalle pareti della pentola ( in gergo la classica palla ).




 
IMPORTANTISSIMO LASCIATE RAFFREDDARE L'IMPASTO PRIMA DI UNIRE LE UOVA!
Potete trasferire il tutto in una ciotola fredda di freezer e mescolare di tanto in tanto per raffreddare più velocemente.
A questo punto unite le uova, leggermente sbattute, una alla volta, lasciate che il composto assorba bene l'uovo e poi passate al successivo.
                                                                          

Alla fine dovrete ottenere un impasto cremoso e soffice, pronto da mettere nel saccapoche.








Sopra ad una teglia, dove avrete adagiato un foglio di carta da forno, iniziate a formare i bignè con movimenti circolari ( se avete il beccuccio grande rigato da pasticceri farete un figurone, ma sono carini anche lisci)

Infornate a 220° forno statico per 15 minuti, dopodichè abbassate la temperatura a 190° e cuocete ancora per altri 10/15 minuti, non aprite ma controllate che non si scuriscano troppo.
Il risultato finale saranno dei bignè croccanti esternamente, e con grosse bolle di spazi vuoti all'interno.






CREMA PASTICCERA
 Scaldate leggermente il latte, nel frattempo in un pentolino mettete i tuorli con lu zucchero e sbattete con una frusta fino a che siano chiari e spumosi, aggiungete le farine setacciate e mescolate per sciogliere eventuali grumi.
 



Aggiungete a filo il latte facendo assorbire la parte solida continuando a mescolare.


 




A questo punto aggiungete la scorza di limone , la bacca di vaniglia (io aggiungo anche i semi perchè aromatizzano molto e non li filtro), cuocete a fuoco basso sempre mescolando con un cucchiaio di legno.
                                                                        






Quando il composto sarà denso e cremoso, cuocete ancora, sempre rimestando,  2 minuti e la crema è fatta!Lucida e profumatissima!

Mettetela a raffreddare in un recipiente basso e largo coperta a contatto da una pellicola alimentare .

Raffreddati sia i bignè che la crema , alla quale avrete tolto le scorze e la bacca di vaniglia) procedete a riempire e a decorare le vostre Zeppole, noi avevamo in casa le ciliege candite ma la cosa migliore sarebbero le amarene!
Affondiamo le nostre zanne nella crema più cremosa al mondo !