lunedì 25 aprile 2016

TORTA DI RISO DI CARRARA - SENZA GLUTINE - gluten free

In ogni paese, in ogni frazione, in ogni famiglia della provincia di Massa Carrara esiste una versione di questa torta , ci si tramanda la miscela dei liquori segreta ( di solito sassolino, strega, alchermes sambuca...e poi chissà!)  o l'aggiunta di ingredienti magici per esempio la caramella alla menta sciolta nella crema per levare il sapore di "frescume" ( di uovo), come dicono da queste parti!
Ci sono ancora piccole botteghe dove ti vendono il misto di liquori!
C'è chi la preferisce con tanto riso e poca crema , oppure il contrario...io faccio parte della seconda categoria, uno strato sottile di riso e tanta ...tantissima crema!
Nutriente ed allo stesso tempo fatta con ingredienti semplici, cremosa e profumata, una sorta di creme caramel con base al riso.
Le mie origini sono Lombarde ma , grazie alle mamme ed alle nonne dei  miei amici, ogni anno ho sempre avuto il piacere di gustarmi una bella porzione di questa torta, a Marina di Carrara per la Festa di san Giuseppe, a Carrara per Sant'Andrea e ad Avenza per la festa di San Marco che è per l'appunto oggi 25 Aprile, ricordo che mia mamma si era fatta passare la ricetta da una sua grande amica di Nazzano, la mitica Vittoria, ed era fantastica, la preparava anche per mio cugino celiaco quando assieme a mia zia venivano a trovarci in toscana ,   adorava questa delizia !
Per questo motivo eccomi con il grembiule di Masterchef dei poveri a cimentarmi in quella che sarà la torta di casa mia tramandata dalla mamma di mio marito, la Nonna Vittoria che a sua volta ha avuto la ricetta dalla zia Amelia di Pontecimato.... insomma tutto in famiglia!
Il segreto , secondo me, sono gli ingredienti che devono essere di ottima qualità, mi è capitato di prepararne una con del latte appena munto, bollito certo prima, ma pieno di panna , non come quelli che oramai ci siamo abituati a trovare nei banconi, era superba!
Insomma di mano in mano sono le ricette che preferisco , ricche di tradizione!

Per questa torta uso teglie senza anelli, quelle tutte intere che non si aprono perchè il composto è molto liquido.

TEGLIA DA 24 CM DI DIAM

INGREDIENTI:

Niente liquore ma vanillina e limone !
  • 10 UOVA
  • 1 LT DI LATTE INTERO DI ALTA QUALITA'
  • 200 GR  ZUCCHERO 
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA o stecca di vaniglia
  • LA SCORZA DI DUE LIMONI
  • 100 GR DI RISO 

PROCEDIMENTO:

Cuocete il riso al dente circa 8/10 minuti  in acqua leggermente salata, scolatelo e sciacquatelo sotto l'acqua fredda.
Disponetelo su un canovaccio pulito per farlo raffreddare bene ed asciugare, mia suocera lo lascia una notte, io un paio di ore.

Portare quasi  a bollore il latte che avrete aromatizzato con vanillina o stecca di vanilgia e la scorza dei due limoni , spegnete il fuoco aggiungete lo zucchero, mescolare bene per farlo sciogliere.


Nel frattempo, dopo aver imburrato per bene la teglia, disponete il riso pareggiandolo schiacciandolo leggermente su tutta la superficie aiutandovi con una forchetta.

 
Quando il latte sarà tiepido quasi freddo , filtratelo con un colino e  versatelo in una ciotola dove avrete precedentemente sbattuto leggermenete le uova come quando si fa la frittata , mescolare bene ma senza creare schiuma o aria






 Con un mestolo versate delicatamente il composto di latte e uova nella teglia sopra alla base di riso..
 
 

Conclusa questa operazione infornate a 170° forno statico per circa 1 ora e mezza/2.
Se vi accorgete che si colora troppo la superficie , potete ricoprire con un foglio di carta stagnola e proseguire la cottura. a casa mia piace un po' scuretta .
Trascorso il tempo fate la prova stecchino, se risulta sciutta la torta è pronta, togliete dal forno e fate raffreddare.
La mia orsetta ne va ghiotta ! Provate !